Biografia

Chiara Cascione nasce a Napoli nel 1971, in una famiglia dalle spiccate tensioni artistiche. Cresce circondata dall’opera del M° Mario Ligonzo, suo zio, caposcuola della nuova ritrattistica milanese. Fin da bambina, appassionata di disegno, acquisisce e perfeziona le tecniche figurative.
Inizia a dipingere, saggiando combinazioni di colori, esercitandosi nelle diverse metodologie della pittura, progressivamente assumendo un tratto caratteristico e acquisendo una vasta cultura artistica. Durante gli studi di architettura, conclusi nel 1999 con il massimo dei voti e la lode presso l’Università Federico II, approfondisce in particolare, oltre all’urbanistica (considerata anche come fenomeno storico), lo studio dei materiali e la storia dell’arte. Accanto all’attività professionale collabora con il  gruppo Atelier, nel 2001, all’allestimento del Museo di “Città della Scienza” (Napoli).
Dal 1989 produce opere pittoriche, prima a tempera e acquarello, su carta e cartone telato, di piccole dimensioni. Dal 1991 si dedica prevalentemente a disegni a china e acquarello su “carta mozzarella”, la stessa carta dei disegni architettonici, che spesso ricorrono nelle opere di questo periodo. Nel periodo 1993-2001 dipinge quadri di grandi dimensioni, passa alla tela e adotta l’olio quale metodo prediletto, affiancando tale scelta ad una ricerca continua che la porta in breve tempo a prediligere una personale tecnica mista. Dal 2002 propone ardite sperimentazioni con materiali di vario tipo applicati alla tela direttamente con il colore. Negli ultimi due anni si dedica a una tecnica ormai sua peculiare, che fonde nella raffigurazione i colori acrilici e inserti di materiale diverso (stucco, volume, vetro etc.) spaziando liberamente da un tipo di rappresentazione figurativa ad una più propriamente astratta.
Dal 2003 presenta i suoi quadri nelle mostre “A colori” (Vineria del Centro, via G. Paladino, Napoli, 2003), “Acrilica” (Nais moment, via G. Ferrigni, Napoli, 2007), “Personale” (Studio 382, via A. Falcone, Napoli, 2007) e “Acrilica 2” (Sala dell'Ipogeo della Real Casa Santa dell'Annunziata, Napoli, 2009). Nel 2009 espone a Trani nella manifestazione "estate tranese" e nel 2011 sempre a Trani presso la biblioteca comunale "Giovanni Bovio". Nel 2014 espone a Cortona, nello splendido scenario del chiostro di S. Agostino, la mostra Cromatica, introdotta dalla dott.ssa L.Fornasari. Nel 2015 dopo una parentesi napoletana al Ba-Bar, espone ad Arezzo alla Fraternita dei Laici, sempre con il supporto della dott.ssa Fornasari.

Sempre nel 2015 alcune opere sono state esposte a Pescara in una collettiva presso la galleria d'arte Rinascenza Contemporanea.

Sito aggiornato al 05/11/2017